Articoli

Il caporedattore della Stampa ha parlato del lavoro di giornalista

Orientamento al futuro. Nella mattinata di lunedì, Alberto Infelise ha incontrato gli alunni del Don Bosco. Nel salone gremito di studenti il caporedattore della Stampa di Torino, che si è Continua a leggere

Il 14 di Ottobre si è svolto il ritrovo di Gressoney 2017, a cui hanno partecipato i tanti ragazzi presenti al campo scuola estivo organizzato dal Don Bosco per la scuola media.

Il giorno 14 Ottobre si è svolto l’atteso ritrovo di Gressoney 2017. Abbiamo iniziato subito con i balli che si svolgevano a Gressoney e le emozioni non sono mancate… Continua a leggere

Il 20 Ottobre si è svolta dalle 15.45 fino alle 17.00 la castagnata per finanziare lo scambio che la I liceo classico vivrà con i giovani di Tenerife.

Alle due del pomeriggio nel cortile alto del Don Bosco sono comparsi gli alpini e con loro dei grossi padelloni e tante, tante castagne. Continua a leggere

Open Day Don Bosco Borgomanero | Novembre 2017

OPEN DAY SEMPRE

Open Day sabato 18 novembre.  Tra le 15 e le 18.30 di sabato 18 novembre le porte del Collegio Don Bosco di Borgomanero resteranno aperte per le famiglie e per tutti coloro che desiderano conoscere più da vicino la scuola Continua a leggere

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Diplomatici .

La simulazione delle Nazioni Unite.  Da quasi vent’anni l’Associazione Diplomatici, una ONG che si dedica a formare gli studenti sui temi dell’attualità e delle carriere internazionali, organizza forum Continua a leggere

Sulle orme di Don Bosco: i Licei al santuario di Crea.

Gli studenti dei Licei Classico ed Economico-Sociale hanno trascorso una giornata di ritiro.

Sulle colline del Monferrato. Mercoledì 27 settembre oltre duecento studenti dei Licei Don Bosco, insieme ai loro insegnanti, hanno interrotto le consuete lezioni per trasferirsi a Crea, sulle colline del Monferrato, dov’è collocato, tra i boschi di querce e di frassini, l’antico santuario mariano, patrimonio Unesco dell’umanità. Dopo la celebrazione liturgica, gli studenti, divisi in classi, Continua a leggere

Ragazzi, internet non basta. Serve il latino!

Il latinista, ex rettore dell’Università di Bologna e presidente della Pontifica Accademia di Latinità, Ivano Dionigi, ha scritto agli studenti una lettera condivisa con l’USR, l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, sull’importanza dello studio del Latino oggi.

Dionigi si rivolge agli studenti delle Superiori e chiede una “ecologia” linguistica in questa Babele della comunicazione veloce dove si smarrisce il vero significato delle parole. Il latino ci consente, scrive Dionigi, di scoprire la storia delle parole, e offre una dote, un’eredità ai cittadini, perché «staccati dalla storia e connessi con l’immensa rete del mondo (www) si rischia di rimanere schiacciato sotto l’eterno presente: senza cognizione del tempo, l’unica dimensione che ci consente di conoscerci e progettare». Ecco il testo integrale della lettera: Continua a leggere

Aule per materia e classi aperte, progetti interdisciplinari e apprendimento cooperativo: il Don Bosco rivoluziona la propria didattica.

Continua l’introduzione di nuove metodologie didattiche avviata l’anno scorso.

Cambiare, innovare, migliorare. Da alcuni anni il Don Bosco di Borgomanero si è dato queste parole d’ordine, per essere una scuola al passo con le esigenze di una società in rapida e profonda Continua a leggere

Eccoci di nuovo insieme per un’altra avventura da vivere appassionatamente! Sarà un anno ricco di novità e ricco di possibilità. Ognuno si assuma la responsabilità di non farsi sfuggire le occasioni offerte alla propria libertà per valorizzarle al massimo. Vi auguro di vivere un anno da ricordare!

Vi allego un discorso programmatico di Papa Francesco sulla scuola. È un’ottima riflessione per tutti, docenti, genitori e ragazzi.

Don Giuliano

Continua a leggere

«Ma cosa siete andati a fare per un mese in Ghana?»

È quello che mi ha chiesto l’hostess appena atterrati a Milano, un po’ stanca per il faticoso viaggio fatto di ritardi, cambi di posti e vani tentativi di far spegnere il telefono a passeggeri che facevano finta di non capire. Già, cosa siamo andati a fare? Difficile da riassumere in poche righe, ci provo lo stesso. Continua a leggere