Articoli

di Emanuele Bonazzoli, tratto da notedipastoralegiovanile.it

Torino di allora, il mondo di oggi

Se ancora una volta ci troviamo a parlare di don Bosco e del suo metodo educativo è perché riconosciamo in questo grande uomo e santo un modello attuale che, riletto con gli occhi della contemporaneità, può stimolare nuove ricerche e interventi pedagogici. L’attualità di don Bosco, per chi lo conosce approfonditamente, ma anche per chi lo avvicina per la prima volta, è sconvolgente nel messaggio e per le risposte che questo grande pedagogista riesce a trovare alle situazioni del suo tempo, situazioni in realtà non molto dissimili da quelle della contemporaneità.

Continua a leggere

Fonte: Avvenire

Nella prefazione al libro sull’Evangelii gaudium in chiave salesiana, Francesco ricorda la «misura alta della vita cristiana» che il santo fondatore mise in pratica nella periferia sociale di Torino

Pubblichiamo la prefazione del Papa al volume, curato da Antonio Carriero, “Evangelii gaudium con don Bosco”, testo in cui la Famiglia salesiana riprende in chiave educativo pastorale il messaggio dell’Esortazione apostolica di Francesco, vero e proprio documento programmatico del suo pontificato. Il titolo del contributo firmato dal Pontefice è “Cari salesiani”.

Continua a leggere

A scuola le prime medie hanno visto un film sulla vita di San Giovanni Bosco, per conoscere la sua storia e confrontarsi con la sua vita.

Nel mese di ottobre, durante l’ora di Formazione, le prime medie hanno cominciato a vedere un film su don Bosco, il santo che ha dato origine alla nostra scuola e tutte le scuole salesiane nel mondo.
Il regista è Lodovico Gasparini, le musiche sono di Marco Frisina e Flavio Insinna veste i panni del Continua a leggere

di don Giannantonio Bonato

UN SEGRETO PER MATURARE – VOGLIA DI IMPARARE

Vogliamo avvicinarci alla figura di don Bosco ponendo un interrogativo: come ha fatto questa persona, così poco favorita dalla sorte, a diventare quel grande uomo che è stato, una grandezza che è riconosciuta da tutti sia credenti che non credenti? Poiché tutti riconoscono che seppe creare imprese grandi a favore dei giovani, non senza originalità e genialità. Continua a leggere

Riflessioni sulla devozione mariana di don Bosco in occasione della “peregrinatio” della statua di Maria Addolorata di Boca

Introduzione

Esiste una “madonna di don Bosco”? È possibile cioè trovare un titolo da lui preferito attraverso il quale guardare a Maria, un tratto della sua presenza nella Chiesa che egli abbia sentito più vicino alla sua spiritualità? Continua a leggere

Il Triduo è un evento molto atteso da noi giovani delle medie. Consiste nello stare a scuola per tre giorni, vivendo tutta la giornata con i salesiani e gli educatori, senza perdere ore di lezione e momenti per studiare. Il Triduo di questo anno era dedicato a San Giovanni Bosco.

Il Triduo, organizzato appunto dal Don Bosco di Borgomanero, ha avuto inizio nella serata di lunedì 29 gennaio, tre giorni prima della grande festa di Don Bosco. Continua a leggere

La Don Bosco’s Cup, a gennaio, diventa il Concorso Don Bosco! Si svolge nel dopo mensa di lunedì e giovedì, è una competizione dove le classi si dividono in squadre, scontrandosi in sfide all’ultimo punto…

Intervistiamo Chiara, la responsabile delle prove del “Concorso”, che ci racconta come è strutturato. Continua a leggere

Mercoledì 31 gennaio si ricorda di Don Bosco e anche noi abbiamo festeggiato. Ecco in che modo…

Mercoledì 31 gennaio per tutti gli studenti del Don Bosco, sia delle medie che per il liceo, è stato un giorno speciale, in cui a scuola ci siamo proprio divertiti. Continua a leggere

don Angel Fernandez Artime , Rettor Maggiore dei Salesiani.

Maria e Giuseppe condividono la sorte di molti profughi e lavoratori stranieri, che cercano una casa e vengono respinti, oggi come duemila anni fa. Anche i ragazzi di don Bosco cercavano uno spazio protettivo… Continua a leggere

Un nuovo percorso ideato dai professori che ha già coinvolto gli studenti rendendoli più uniti e felici di partecipare seguendo i passi di don Bosco.

Quest’anno le classi della scuola media hanno iniziato un progetto simile a quello che Don Bosco ha creato lungo il suo percorso scolastico: la Società dell’Allegria. Don Bosco, infatti, ha cominciato a studiare e ad andare a scuola grazie don Calosso, che per Giovanni è stato un importantissimo maestro e amico, ma che purtroppo è morto mentre don Bosco stava ancora continuando gli studi. Continua a leggere