In 2A, per circa un mese e mezzo, nelle ore di geometria, si è svolto un lavoro a gruppi per studiare e conoscere i quadrilateri. Vediamo cos’è successo…

I primi di gennaio, il professor. Mora ha introdotto un lavoro a gruppi sui quadrilateri nella classe 2A. Il lavoro prevedeva, attraverso una spartizione tra le isole, la divisione dei cinque quadrilateri più importanti: il trapezio, il parallelogramma, il rettangolo, il rombo e il quadrato. Ogni componente di ciascun isola doveva poi studiare la propria figura per una verifica sul proprio quadrilatero; il lavoro proseguiva con un’esposizione powerpoint sul quadrilatero di ogni isola. Alla fine c’è stata una verifica conclusiva sull’argomento valida per tutta la classe.

Per saperne di più, abbiamo deciso di fare un’intervista ad un alunno per ogni gruppo. Abbiamo intervistato Benedetta, Chiara, Fabrizio, Edoardo e Filippo.

  1. Che quadrilatero avete trattato?

Benedetta: abbiamo trattato il quadrato.

Filippo: abbiamo trattato il parallelogramma.

Chiara: il trapezio.

Fabrizio: nella mia isola, abbiamo studiato il rombo.

Edoardo: nella nostra isola, abbiamo trattato il rettangolo.

  1. Vi è piaciuto questo argomento?

Benedetta: sì, l’argomento mi è piaciuto molto perchè, anche se era un argomento lungo, abbiamo lavorato in gruppo, nel quale ci siamo aiutati a vicenda.

Filippo: l’argomento quadrilateri mi è piaciuto veramente tanto, ma il mio quadrilatero non tanto.

Edoardo: sì, mi è piaciuto veramente tanto ma soprattutto il lavorare a gruppi è la cosa che mi è piaciuta di più.

Chiara: il progetto non mi è piaciuto molto, perchè non mi sono trovata bene nel mio gruppo; comunque l’argomento mi è piaciuto.

Fabrizio: la tematica è stato molto curioso, infatti è uno dei miei argomenti geometrici preferiti.

  1. Siccome avete fatto anche la verifica su tutti i quadrilateri di tutti i gruppi, vi è risultata difficile?

Filippo: secondo me, dipendeva dallo studio dello studente ma comunque era abbastanza facile.

Edoardo: l’ultima verifica è stata un po’ più difficile del solito.

Benedetta: la verifica è stata abbastanza facile, penso che tutti l’abbiamo fatta bene.

Chiara: la verifica è stata molto facile.

Fabrizio: la prima verifica è stata abbastanza facile, la seconda un po’ più difficile.

Ringraziamo i ragazzi per averci raccontato la loro bella esperienza e il professor Mora per aver proposto un modo originale per conoscere e studiare alcune figure geometriche.