Ecco quello che pensano i ragazzi di prima media della loro nuova scuola, di come si trovano, delle loro aspettative e cosa preferiscono del Don Bosco.

In questo articolo intervisteremo alcuni ragazzi di prima media, a cui chiederemo quali erano le loro aspettative prima di venire in questa scuola, ma anche come, dopo questi primi sei mesi, esse siano cambiate.

  1. Quali erano le vostre aspettative prima di entrare a fare parte di questa scuola?

Giovanni Bellosta: Mi aspettavo di trovare molti amici.

Rebecca Ferro: Mi piaceva l’opportunità di partecipare ad un laboratorio e sapevo che l’ambiente sarebbe stato bellissimo.

Edoardo Ferri: Mi aspettavo che questa scuola aiutasse molto gli alunni in difficoltà,e così è stato.

Andrea Aleppo: Ero un po’ spaventato perché dicevano tutti che la scuola media era molto difficile, però ero molto curioso di partecipare ai laboratori.

  1. Di questi sei mesi cos’è la cosa che vi è piaciuta di più?

Giovanni Bellosta: Il ritiro a Valdocco.

Rebecca Ferro: L’esperienza che mi è piaciuta di più è stato il concorso Don Bosco, ma ho apprezzato moltissimo anche le gite a Valdocco e a Milano.

Edoardo Ferri: Mi sono piaciuti molto i campi da calcio, l’aula di informatica e la mensa, perché è molto buona.

Andrea Aleppo: Di questa scuola mi piace molto come è organizzato l’orario, perché alle elementari l’insegnante faceva quello che voleva, mentre ora le materie da fare sono prestabilite.

  1. Le tue aspettative sono cambiate rispetto a quelle che avevi prima di iniziare la scuola?

Giovanni Bellosta: Non avevo molte aspettative, perché non conoscevo nessun mio futuro compagno e quindi ero molto timido, però adesso ho nuovi amici e partecipo molto di più in classe.

Rebecca Ferro: Sì, le mie aspettative sono cambiate moltissimo perchè mi aspettavo più compiti, invece riesco sempre a dosare il carico di lavoro. Mi aspettavo di avere problemi con le amicizie, invece mi sono fatta molti altri amici.

Edoardo Ferri: Mi aspettavo che la scuola proponesse poche attività, invece mi sono stupito quando ho visto la quantità di attività disponibili.

Andrea Aleppo: Sì, perché i professori sono molto più bravi di quel che credevo, l’ambiente scolastico è diverso e mi hanno sorpreso le attività organizzate dai prof.

  1. I primi giorni di scuola, cosa pensavate dei professori? Invece cosa pensate ora, dopo sei mesi di scuola?

Giovanni Bellosta: Conoscevo già molti professori, come la prof. Cavagnetto, Iorio, Mora e Merlin, quindi le mie aspettative non sono molto cambiate.

Rebecca Ferro: Avevo aspettative positive sui professori che avevo conosciuto agli open-day, mentre non conoscendo gli altri, alcuni mi sembravano molto severi, anche se, dopo qualche mese, mi stanno tutti simpatici.

Edoardo Ferri: Pensavo che mi avessero potuto dare tantissimi compiti, invece ho scoperto che il carico di lavoro è molto più basso di quello che mi aspettavo.

Andrea Aleppo: All’inizio ero spaventato dai prof. perché pensavo fossero severi, ma ora ho capito che non è così.

  1. Quali sono le vostre materie preferite?

Giovanni Bellosta: Mi piace molto Matematica.

Rebecca Ferro: Mi piacciono Inglese e Spagnolo.

Edoardo Ferri: Le mie materie preferite sono storia, Geografia e Matematica.

Andrea Aleppo: Geografia, Storia e Italiano.

Tanta positività e tanto entusiasmo contagioso dai nostri primini ci fa proseguire l’anno on ancora molta carica!