Il giorno 18 Ottobre abbiamo vissuto un pomeriggio molto bello e divertente. É stata la castagnata più bella di tutti gli anni di studio vissuti fino ad ora, abbiamo giocato e abbiamo concluso la giornata con un gustosissimo rinfresco!

É stato un pomeriggio epico: all’inizio ci siamo recati in teatro, dove degli animatori ci hanno recitato una piccola, ma molto divertente scenetta e poi tutte le classi si sono divise in due gruppi, pari e dispari, ogni gruppo con un insegnante.

Sparsi per il giardino del Don Bosco c’erano diversi stand, guidati dagli animatori del liceo, dove si svolgevano sfide tra classi per trovare indizi su un libro che Don Bosco aveva scritto anni e anni fa, che noi dovevamo completare. C’erano diverse sfide, per esempio quella di palla-campo, o quella dei mimi, indovinare il personaggio…

Ogni volta che un gruppo vinceva una sfida, l’animatore di quello stand consegnava all’insegnante un tappo o una molletta. Il tappo o molletta che si riceveva alla fine della sfida (se la si aveva vinta) veniva scambiato/a da uno degli animatori che avevano recitato la scenetta, con le parole per completare una delle pagine del libro di Don Bosco. Ovviamente per fare tutte queste sfide non c’era un tempo limitato, infatti, fino a quando una squadra non vinceva, non si finiva la partita e quando il gioco è finito, tutti i gruppi si sono dovuti radunare in teatro per consegnare gli indizi raccolti, così gli animatori hanno contatoi punti per classe e, dopo minuti di attesa, è uscita la classifica. Con grande stupore e sorpresa sono arrivati primi gli alunni di 3°C!!!

Dopo tutto ciò ci siamo recati nel cortile principale a fare un gustosissimo rinfresco con castagne, acqua e coca cola. E così tutti noi abbiamo vissuto un pomeriggio stupendo, un pomeriggio da non dimenticare.