Cari genitori,

in queste prime giornate di settembre abbiamo avuto ancora dimostrazione di quanta curiosità e affetto circonda la nostra Scuola, e questo proprio in occasione del saluto al salesiano Matteo Vignola in partenza per Gerusalemme dove affronterà i prossimi 4 anni di studi teologici. Un GRAZIE a lui per quanto il suo passaggio lascerà ai ragazzi. E ora accogliamo il nuovo salesiano DON ALESSANDRO BOTALLA, neo sacerdote, laureato in architettura che affiancherà don Borsello nel coordinamento dell’animazione e formazione.

Dal primo settembre la scuola è già in fermento. Prendiamo atto che abbiamo avuto ulteriori iscrizioni raggiungendo una classe in più alla Media mentre nella futura seconda LES abbiamo dovuto “sdoppiare” la classe. Incominceremo quindi l’anno con quattro sezioni alle Medie (due digitali), due prime LES (Gusto e Innovazione) e una Quarta Ginnasio con 28 iscritti.

Tutto questo ci ha portato a preparare nuove aule, a rivedere la formazione e la redistribuzione di nuove cattedre e l’inserimento di 13 nuovi docenti ai quali diamo il benvenuto. Rispetto agli spazi, abbiamo destinato la parte centrale della struttura del Primo Piano al Classico e quelle più esterne al LES, che si è espanso anche con due nuove aule nella Biblioteca al Piano Terra e disporrà di un nuovo laboratorio del Gusto.

I criteri seguiti nell’attribuzione degli incarichi per il prossimo anno scolastico sono stati quelli di prevalenza, interesse e specializzazione rispetto ai tre indirizzi delle nostre Scuole.
Inoltre si è tenuto contro della riforma dell’Esame di Stato (maturità) che entrerà in vigore a giugno del 2019. In alcune classi, purtroppo, è venuto meno il criterio della continuità didattica, ma è necessario impostare un nuovo indirizzo, a partire dall’estensione dell’orario (in particolare per la terza LES) e delle attività didattiche. Due docenti che erano con noi lo scorso anno e che ringraziamo (prof.sse Di Blasi e Ugazio) hanno avuto incarichi nella Scuola Statale, mentre hanno rifiutato le cattedre nel Pubblico tutti gli altri docenti che hanno vinto concorsi ed avuto la assegnazione di ruolo. Si tratta di una scelta che ci responsabilizza molto -anche rispetto a quei docenti che già negli scorsi anni, e ancora quest’anno, non partecipando al Concorso, hanno voluto fermarsi qui al don Bosco- e che chiede un impegno ulteriore, a tutta la comunità scolastica, per migliorare continuamente. Siamo contenti dei risultati scolastici dello scorso anno, degli esiti degli Esami (c’è stato il primo “cento” al LES).

Lunedì 10 accoglieremo quindi altri e tanti nuovi ragazzi. Ai genitori chiediamo fin da subito una alleanza sulle regole della scuola: essere più accoglienti vuol dire anche essere più esigenti.

Sul sito della Scuola, sono pubblicate le composizioni dei nuovi Consigli di classe e ci sarà l’occasione per conoscere in modo più approfondito le programmazioni ed i nuovi progetti negli incontri di presentazione dell’offerta formativa ai genitori, nel mese di ottobre.

Auguro a tutti un BUON ANNO sotto lo sguardo paterno di don Bosco e le attenzioni materne della Madonna Ausiliatrice.