Una storia molto commovente con un grandissimo e bellissimo significato…

L’inizio di questa storia è, a tutti gli effetti, drammatica e in cui il protagonista ha tantissime fatiche, però la storia in se ci trasmette un significato molto positivo che ci serve tutti i giorni e da cui dobbiamo imparare per poter riuscire a risolvere qualsiasi problema senza avere problemi. Tecnicamente questo è chiamato “film” ma in realtà è solo un cortometraggio, cioè un film ma più breve.

Ecco i personaggi principali:

  • Will – Nick Vujicic;
  • Mr. Mendez – Eduardo Verastegui;
  • Otto – Doug Jones;
  • Poppy – Bob Yerkes;
  • Anna – Lexi Pearl…

La storia in se parla di una persona, l’attore protagonista, che non ha né le gambe né le braccia, e si chiama Will. Egli, all’inizio della storia, vive in un circo in cui viene preso in giro da tutti e maltrattato per la sua disabilità: viene esposto come attrazione e chiamato “l’uomo più brutto del mondo”.

Ma un giorno arrivano due signori, di cui uno è il capo di un circo molto famoso: Il “Circo della Farfalla”. Questa persona non agisce come tutte le altre, che prendono in giro Will, ma gli parla, anche se si vede chiaramente che Will non vuole avere questa conversazione. Quando, però, il capo del circo capisce ciò, se ne va molto educatamente.

Un po’ di tempo dopo, però, quando Mr. Mendez torna con il Circo della Farfalla nel posto in cui stavano sostando, nel camioncino trova Will che era salito di nascosto. Quelli del “Circo della Farfalla” lo accettano molto volentieri, ma all’inizio non faceva nulla nel circo perché non si sentiva pronto, non si sentiva valere nulla, credeva ancora a ciò che gli diceva il suo vecchio proprietario: “Una perversione della natura, se così lo si vuole chiamare, a cui Dio stesso ha scelto di voltare le spalle, ecco a voi: il tronco umano”. Con questa frase malefica Will si sentiva male e incapace di essere come gli altri.

Fortunatamente un giorno, quando il circo della farfalla stava arrivando in un piccolo paese, Mr. Mendez andò da Will a ridirgli la frase che il suo vecchio padrone gli diceva, ma ovviamente Will si arrabbiò e chiese a Mr. Mendez: ”Perchè mi dici queste cose!?” e Mr. Mendez gli rispose:”Perchè tu ci credi. Ma se soltanto vedessi la bellezza che può nascere dalle ceneri…”. Dopo gli mostra come erano gli artisti prima di entrare nel Circo: erano tutti poveri che non avevano un futuro, disprezzati per i loro difetti o sbagli, ma poi sono diventati splendidi artisti famosi. Dà questo momento Will prende la forza per fare qualcosa, diventa anche lui un artista, impara a nuotare e diviene il tocco di classe del Circo della Farfalla.

Da questa storia abbiamo imparato che è possibile raggiungere grandi obiettivi quando c’è qualcuno che crede in noi e di cui impariamo a fidarci.