Per purificare il cuore “dalle impurità e dagli idoli” è necessario un intervento drastico, una asportazione e una sostituzione: “Vi darò un cuore nuovo… metterò dentro di voi il mio Spirito e farò in modo che camminerete secondo le mie leggi…” (Ez 36,26s).

Nel capitolo 36 del libro di Ezechiele il Signore si rivolge al popolo così: «Io vi farò uscire dalle nazioni, vi radunerò da tutti i paesi, e vi ricondurrò nel vostro paese; vi aspergerò d’acqua pura e sarete puri; io vi purificherò di tutte le vostre impurità e di tutti i vostri idoli. Vi darò un cuore nuovo e metterò dentro di voi uno spirito nuovo; toglierò dal vostro corpo il cuore di pietra, e vi darò un cuore di carne. Metterò dentro di voi il mio Spirito e farò in modo che camminerete secondo le mie leggi, e osserverete e metterete in pratica le mie prescrizioni».

La stagione giusta per un trapianto

L’adolescenza è proprio l’età giusta e gli insegnanti sono i chirurghi più preparati perché tutto avvenga senza lasciare tracce nefaste nelle età successive quando quarantenni rampanti e in carriera soffrono di crisi da distacco non avvenuto al tempo opportuno e non riescono a pompare un cuore di pietra non svezzato al momento giusto. Ogni docente sa quanto sia difficile il rapporto con i genitori da alcuni anni a questa parte. Quanto la loro presenza o assenza a scuola sia soffocante nel primo caso e di rivendicazione di fronte ad ogni problematica la cui colpa viene scaricata totalmente sul versante scolastico. Se la famiglia non sblocca …

Per continuare a leggere scarica l’articolo: 18 aprile DAL CUORE DIPIETRA AL CUORE DI CARNE

Per saperne di pù: ELLEDICI settore Scuola