Cari genitori,

il mese di marzo quest’anno, oltre alla primavera che già sentiamo presente, ci porta anche la festa più grande per noi cristiani, la SANTA PASQUA.

San Paolo diceva che se Cristo non fosse risorto non ci saremmo noi cristiani. La risurrezione è la bella notizia che Gesù è venuto a consegnarci. Il volto misericordioso di Dio è il volto di un Dio vivo, di un Dio che non vuole che i peccatori muoiano ma che vivano e tutti abbiano vita in abbondanza. Celebrare la Pasqua è celebrare questo Dio. In questo anno giubilare, nel quale siamo invitati ad accettare e a donare misericordia, abbiamo proprio bisogno di un Dio così, un Dio che ci dà entusiasmo, fiducia, speranza contro tutto ciò che ci spaventa, compresa la morte.

Per festeggiare la Pasqua nella nostra chiesa:

  • Domenica delle palme, il 20: ore 11.15 processione con i rami di ulivo e santa messa
  • Giovedì santo, il 24: ore 18 celebrazione per ricordare i doni dell’eucarestia e del sacerdozio con la funzione della lavanda dei piedi
  • Venerdì santo, il 25: ore 18 celebrazione per ricordare la morte di Gesù in croce
  • Sabato santo, il 26: ore 21: veglia pasquale con il rito del fuoco, le letture della storia sacra, il ricordo del battesimo e celebrazione della messa pasquale della risurrezione.
  • Domenica di Pasqua, il 27: sante messe ore 9, 11.15, 17.30.
  • Sarà possibile accostarsi al sacramento della riconciliazione  in modo speciale nel triduo santo con disponibilità di sacerdoti tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Un augurio di santa Pasqua a tutti voi e alle vostre famiglie.

news-lettera-del-mese-01