Come aiutare i ragazzi a non perdere di vista il “percorso” della propria vita? Come evitare che si nascondano nelle paure tramando a oltranza ogni decisione significativa? Tre storie con tre stimoli.

Da che mondo è mondo la vita è sempre stata un «percorso», un andare verso, prendendo coscienza progressivamente delle proprie capacità, della professione più confacente e appagante, della propria vocazione per vivere nel proprio tempo, in compagnia dei contemporanei senza perdere di vista «i grandi obiettivi della vita» che ognuno scopre, assimila e trasforma in punti di riferimento. Da un po’ di anni assistiamo alla «adolescenza lunga», alla «famiglia allargata», al «pensiero debole», al facile consumismo «usa e getta»… Come aiutare, nella scuola, i nostri ragazzi a non perdere di vista il «percorso» per non nascondersi nelle paure tramandando a oltranza ogni decisione significativa e definitiva? Suggerisco tre storie con tre stimoli.

Il falco pigro

«Un grande re ricevette in omaggio due pulcini di falco e si affrettò a consegnarli al Maestro di Falconeria perché li addestrasse. Dopo qualche mese, il maestro comunicò al re che uno dei due falchi era perfettamente addestrato. “E l’altro?” chiese il re…

Per continuare a leggere scarica l’articolo: 13 01 FEBBRAIO 2016 AIUTARLI A SCEGLIERE PER VINCERE LA PAURA

Per saperne di pù: ELLEDICI settore Scuola