Se ne parla da novembre, all’Open Day è stata presentata ai genitori e agli studenti interessati, l’apertura della scuola alberghiera al Don Bosco sta incuriosendo tutti…e noi, che abbiamo intervistato il Direttore, vi sveliamo tutti i segreti della grandiosa novità!

Quest’ anno al Don Bosco di Borgomanero si è deciso di aprire un nuovo istituto superiore: la scuola alberghiera. Questa scuola è di durata quinquennale, con qualifica triennale.

Nasce dalla richiesta di continuità dell’esperienza del “De Filippi” di Arona, la Scuola diocesana che andava a chiudere. Da questa opportunità nasce la proposta dell’Istituto per Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera: è una scuola con un forte orientamento professionalizzante, in grado di formare competenze su ospitalità turistica, gestione eventi, catering, street food, pubbliche relazioni con un’attenzione privilegiata al territorio.

Ecco cosa ci ha raccontato il Direttore Don Giuliano Palizzi.

1) La proposta di aprire una scuola alberghiera è stata portata avanti da lei o da qualcun altro?

L’ ultima proposta è stata mia, ma la richiesta ufficiale è arrivata dal nostro vescovo Franco Giulio Brambilla, poiché la diocesi è da tempo proprietaria della scuola alberghiera “De Filippi”, che dall’anno prossimo chiuderà. Il vescovo ha chiesto ai Salesiani del Don Bosco se avessero voglia di aprire una Scuola Alberghiera. Io ho accettato e dall’anno prossimo al Don Bosco aprirà questa nuova scuola.

2) Da dove è nato il desiderio di aprire una Scuola Alberghiera?

Questa idea è nata quando quest’estate Papa Francesco a Torino per il bicentenario della nascita di Don Bosco ha raccontato che il Santo insegnava ai ragazzi vari mestieri; poi ha chiesto a tutti i Salesiani del mondo di aprire scuole tipo l’Alberghiera perché, al giorno d’oggi, molti ragazzi non hanno lavoro e questa scuola ti permette un futuro.

3) Questa idea è nata già in passato o è stata una novità dell’anno?

E’ una novità dell’anno nata verso la metà di Ottobre, quando il Vescovo me l’ha proposto.

4) Come è stata accolta quest’ idea dai professori e dagli alunni?

Sembra bene: per i professori va bene perché ci sono più alunni e quindi hanno lavoro e gli alunni (soprattutto quelli di 3 media) l’hanno accolta bene perché hanno capito che, se sceglieranno questa scuola, potranno fare un’esperienza di studio e di avviamento ad un mestiere, continuando a vivere l’esperienza dei Salesiani.

5) Pensa che arriveranno molti alunni l’anno prossimo?

Penso di si per due motivi: innanzitutto all’Open Day c’erano quaranta famiglie e poi tramite il “passa parola” molti potrebbero conoscere questa novità ed interessarsi.

6)  Perciò avere una Scuola Alberghiera potrà essere anche un vantaggio dal punto di vista dei servizi?

Certo che sì. I ragazzi, quando ci saranno più classi, dovranno servire a tavola, aiutare in cucina e svolgere alcuni compiti che c’entrano con la scuola che frequentano.

La proposta è decisamente molto allettante…speriamo che in tanti vengano ad aumentare la grande famiglia del Don Bosco!!!