Per fare capire ai bambini quanto sia “stolto” distruggere occorre insegnare presto quanto sia “saggio” costruire

Qualcuno ha detto: «Siamo tutti come i mattoni di un edificio: da soli non abbiamo grande significato, ma insieme con gli altri edificheremo qualcosa di utile». Compito della scuola è anche aiutare a conciliare le due cose. Prima di tutto far scoprire l’unicità di ogni «mattone». Ogni persona è unica al mondo e ha in sé un valore particolare. Scoprire i propri talenti, le proprie potenzialità, le proprie attitudini, i propri punti deboli, le proprie paure… è molto importante pur non essendo una scoperta definitiva ma sempre in evoluzione. Nello stesso tempo scoprire quanto il nostro valore si amplifichi se riusciamo a convivere con altri «mattoni», a collaborare, a incastrare le diversità originali di ognuno, a farci compagnia, a fare forza insieme…

Per continuare a leggere scarica l’articolo: lunedì pedagogico 23 novembre 2015

Per saperne di pù: ELLEDICI settore Scuola