Articoli

Maturandi, buona ribellione!

L’augurio non può che essere di essere come Will: ribelli nei confronti dei cinici cacciatori di talenti e appassionati amanti di ciò che veramente dà senso a una vita di essere vissuta…

In questo periodo in cui i maturandi affrontano il famoso esame che certificherà il loro ingresso nel mondo universitario o in quello del lavoro è utile trarre qualche spunto da un film che ha molto Continua a leggere

Giulia Mazzetti finalista al progetto nazionale di scrittura “La pagina che non c’era”.

La studentessa ha partecipato, insieme ai compagni, all’iniziativa nata a Napoli nel 2010.

Dal 9 all’11 marzo la Quarta Liceo Economico Sociale del “Don Bosco” era stata a Napoli, insieme alle professoresse Cristina Bezzon, coordinatrice del progetto, Michela Zanchin ed Elisa Travaglini. Il motivo? Partecipare alla settima edizione del concorso letterario nazionale “La pagina che non c’era”, organizzato dall’I.S.S. “Pitagora” di Pozzuoli. Gli studenti hanno incontrato Continua a leggere

A scuola di attualità

Progetto interdisciplinare della Quinta Ginnasio sugli attentati dell’11 settembre 2001.

Il primo giugno gli studenti presenteranno, in forma di presentazione-spettacolo, il loro lavoro a Orta San Giulio.

Il giorno 1 giugno 2017 alle ore 21.00, presso il Palazzotto della Comunità in piazza Motta di Orta San Giulio, la classe V ginnasio del Liceo classico Don Bosco di Borgomanero presenterà una Continua a leggere

Gli studenti vanno in scena

La classe II del Liceo Classico rappresenterà “Il malato immaginario” di Molière.

Giovedì 8 giugno, alle ore 10.30 per gli alunni dell’Istituto e alle 21, aperto a tutti, presso il teatro del Collegio “Don Bosco” di Borgomanero la classe II Liceo Classico metterà in scena “Il malato immaginario 2. 0”, una rivisitazione in chiave tecnologica e metateatrale della celeberrima pièce di Molière, rappresentata la prima volta il 10 febbraio 1673 dall’autore stesso, che morirà pochi Continua a leggere

Economic@mente – Lezioni di economia finanziaria

Coinvolti gli studenti dell’ultimo anno del Liceo Economico Sociale.

Grazie alla disponibilità della dottoressa Laura Depaoli, in collaborazione con l’organizzazione ANASF, Associazione nazionale promotori finanziari, gli studenti dell’ultimo anno del Liceo Economico Sociale del Don Bosco di Continua a leggere

“Sperimentare il futuro”: sette studenti all’Onu

di Valentina Eleuteri e Giulio Petrillo

Gli studenti sono tornati entusiasti dall’esperienza a New York.

Mercoledì 15 marzo sette studenti del Collegio Don Bosco di Borgomanero sono atterrati al JFK Airport di New York City, pronti a intraprendere la simulazione di lavoro alle Nazioni Unite, organizzata dall’associazione Giovani Diplomatici. Continua a leggere

MARZO: la Quaresima

Cari genitori,

con il mercoledì delle ceneri, 1° marzo, inizia la QUARESIMA, un periodo nel quale la Chiesa ci invita a vivere un’esperienza intensa dal punto di vista spirituale, in preparazione a quella che è la festa centrale della fede cristiana, LA PASQUA, la Risurrezione di Gesù. Continua a leggere

FEBBRAIO: un mese veloce

Cari genitori,

con il mese di gennaio abbiamo superato la metà dell’anno scolastico.

Abbiamo ricevuto la pagella per verificare l’impegno con il relativo risultato oppure un po’ di superficialità per cui non si sono raggiunti obiettivi adeguati. Ripartiamo per la seconda metà.

Abbiamo messo in onda diverse innovazioni che stanno dando i loro risultati: Continua a leggere

Don Luigi Ciotti, lezione di impegno e di libertà

Ha partecipato ai festeggiamenti per Don Bosco anche don Renato Sacco, coordinatore nazionale di Pax Christi.

«Riempite la vita di vita!», don Luigi Ciotti ha esortato con queste parole appassionate i giovani studenti del Don Bosco, mercoledì 1 febbraio. «Non chiudetevi in recinti – ha continuato don Ciotti – andate con coraggio e fede Continua a leggere

Recuperare le lacune, valorizzare le eccellenze: settimana di approfondimenti

La didattica è stata reimpostata secondo la formula delle “classi aperte”.

La buona scuola deve, nel contempo, sostenere gli studenti in difficoltà offrendo strumenti per il recupero delle lacune, con l’obiettivo di essere il più possibile inclusiva, e valorizzare gli studenti che hanno desiderio e competenze per approfondire al di là del programma ordinario di studi. In breve, la buona scuola, deve saper offrire proposte Continua a leggere