Articoli

Quest’anno è stato il tuo dono più grande

di Aleteia

Se pensi che quest’anno sia stato difficile, leggi questo articolo…

Quando si avvicinano gli ultimi mesi dell’anno, notiamo che c’è nell’aria un’apprensione generale. Possiamo dividerla in due momenti: il primo è il fuggi-fuggi – una smania di fare in fretta, di fare in pochi giorni tutto quello che è stato rimandato durante tutto l’anno. Impossibile. E subito dopo aver capito questo, ecco che nasce la delusione. Delusione perché nulla è andato com’era stato Continua a leggere

Dalla fede imparata alla fede generata

La fede non può essere insegnata o almeno non si riduce a qualcosa soltanto da insegnare. La fede è incontrare, è consegnarsi a uno che si è incontrato e non solo imparato! «La fede si trasmette nella forma del contatto, da persona a persona, come una fiamma si accende da un’altra fiamma» (Lumen Fidei, 37).

Educare alla fede in un’epoca di grande cambiamento culturale come la nostra non è certo uno scherzo. Non solo viviamo nel rifiuto del principio dell’autorità, di ogni proposta che sappia di Continua a leggere

Discorso di papa Francesco

Nell’udienza all’Associazione Genitori Scuole Cattoliche (AGESC) nel 40° di fondazione

Cari fratelli e sorelle,

con piacere do il benvenuto a tutti voi, rappresentanti dell’Associazione dei Genitori delle Scuole Cattoliche, nella ricorrenza dei quarant’anni della vostra fondazione. Siete qui non solo per Continua a leggere

Dalla genericità all’identità

È importante che nelle fasi precedenti all’adolescenza, a cominciare dalla nascita, ci sia un’offerta formativa adeguata per far uscire progressivamente dalla genericità.

Vivendo tra gli adolescenti si sente spesso dire qualcosa di simile: «Siamo prigionieri di una età che non sappiamo vivere». Tra i tanti film che descrivono in maniera magistrale il vissuto Continua a leggere

8 dicembre Immacolata Concezione della B.V. Maria

In Inghilterra e in Normandia già nel secolo XI si celebrava una festa della concezione di Maria; si commemorava l’avvenimento in se stesso, soffermandosi soprattutto sulle sue condizioni miracolose (sterilità di Anna, ecc.). Oltre questo aspetto aneddotico, sant’Anselmo mise in luce la vera grandezza del mistero che si attua nella concezione di Maria: la sua preservazione dal peccato.

Nel 1439 il concilio di Basilea considerò questo mistero come una verità di fede, e Pio IX ne proclamò il dogma nel 1854. Continua a leggere

Dicembre: tempo di avvento

Cari genitori,

dicembre è un mese pieno di fascino per tutti e sappiamo bene il perché.

Anche come scuola vogliamo dare tutta l’importanza che si merita a un mese nel quale celebriamo grandi eventi della nostra fede.

Già le domeniche di AVVENTO ci mettono in clima con i loro colori, i canti, le novene, tutti i simboli che invitano i nostri occhi e spalancano i nostri cuori. E poi il presepio, babbo Natale, i regali, Continua a leggere

Dal temporeggiare all’orientarsi in tempo

Il compito della scuola è aiutare il ragazzo a prendere in mano la propria vita il più presto possibile per farne quel capolavoro che già è.

«Tu non mi conosci, ma poco importa… Sono un giovane come tanti, uno di quelli che sta sulla soglia della vita aspettando che passi un treno su cui salire. Sono uno di quelli che conoscono a Continua a leggere

“Signore disarmali. E disarmaci”: sia la nostra risposta

di Enzo Bianchi

​”Signore, disarmali! Signore disarmaci!”. Così pregavano al cuore della bufera algerina i monaci trappisti di Tibhirine. E, in chi crede, tale preghiera sorge spontanea di fronte a efferatezze che di umano hanno solo il raziocinio con cui vengono progettate e realizzate. È un nuovo pezzo incandescente di quella «terza guerra mondiale» parcellizzata nella quale non si riesce a capire – o i pochi non vogliono che i molti capiscano – chi arma chi e a che scopo.

Disarmare chi uccide senza pietas pare al di là delle nostre forze, come pure supera le nostre capacità il disarmare i nostri sentimenti e renderli degni di quell’umanità che non riconosciamo Continua a leggere

Dalla voglia di distruggere al desiderio di edificare

Per fare capire ai bambini quanto sia “stolto” distruggere occorre insegnare presto quanto sia “saggio” costruire

Qualcuno ha detto: «Siamo tutti come i mattoni di un edificio: da soli non abbiamo grande significato, ma insieme con gli altri edificheremo qualcosa di utile». Compito della scuola è anche aiutare a conciliare le due cose. Prima di tutto far scoprire l’unicità di ogni «mattone». Ogni persona è unica al mondo e ha in sé un valore particolare. Scoprire i propri talenti, le proprie Continua a leggere

Educare, al cuore del metodo

di Alessandro D’Avenia

“La via dell’educare è e resta solo una: Cristo”…

La via dell’educare, se non si vuole rimanere disorientati dalle pedagogie più o meno riduzionistiche dei nostri tempi, è e resta solo una: Cristo. Egli ha detto di essere la via (Gv 14,6: odòs) e la parola metodo, che contiene la parola via ( metà: dopo più odòs: via), indica l’andar dietro, l’indagare attentamente, il seguire le tracce. Continua a leggere