Gli studenti vanno in scena

La classe II del Liceo Classico rappresenterà “Il malato immaginario” di Molière.

Giovedì 8 giugno, alle ore 10.30 per gli alunni dell’Istituto e alle 21, aperto a tutti, presso il teatro del Collegio “Don Bosco” di Borgomanero la classe II Liceo Classico metterà in scena “Il malato immaginario 2. 0”, una rivisitazione in chiave tecnologica e metateatrale della celeberrima pièce di Molière, rappresentata la prima volta il 10 febbraio 1673 dall’autore stesso, che morirà pochi Continua a leggere

“Senses. Il musical dei musicals”

Grande successo per il tradizionale Musical di fine anno della scuola media: un percorso attraverso tante storie in scena alla ricerca del senso della vita.

Venerdì 19 maggio presso la palestra del Collegio “Don Bosco” di Borgomanero è andato in scena il tradizionale Musical di fine anno, che vede coinvolti numerosi studenti della scuola media, guidati lungo il percorso di un anno, tra recitazione, musica e creatività artistica, dai propri appassionati docenti. Continua a leggere

Un weekend… affrontando l’esame con l’aiuto dei prof.

Due giorni di studio e condivisione per gli studenti di terza media del Don Bosco, accompagnati dall’aiuto del professori, in vista dell’Esame di Stato

La scuola sta per finire e per i ragazzi di terza media, oltre alle ultime interrogazioni, è tempo di ultimare la preparazione verso l’Esame di Stato, la prima grande prova nazionale per gli studenti di questa fascia d’età. Tante prove scritte, l’InValSi, il colloquio orale e … la tesina!!!! Oltre all’ansia di affrontare una prova ufficiale che sancisce l’ingresso nel mondo dei grandi, verso la scuola che Continua a leggere

Economic@mente – Lezioni di economia finanziaria

Coinvolti gli studenti dell’ultimo anno del Liceo Economico Sociale.

Grazie alla disponibilità della dottoressa Laura Depaoli, in collaborazione con l’organizzazione ANASF, Associazione nazionale promotori finanziari, gli studenti dell’ultimo anno del Liceo Economico Sociale del Don Bosco di Continua a leggere

A Firenze alla scoperta della bellezza…

Due indimenticabili giorni nel capoluogo toscano per i ragazzi di seconda media, tra capolavori d’arte e divertimento in compagnia

L’arrivo delle primavera, per gli studenti, ha, fondamentalmente, due significati: crescente diminuzione della voglia di studiare, attratti irresistibilmente dalle giornate più lunghe e più calde, davanti alle quali poco valgono i richiami dei docenti a sfruttare bene gli ultimi mesi dell’anno scolastico, e il tempo della gita. Continua a leggere

“Sperimentare il futuro”: sette studenti all’Onu

di Valentina Eleuteri e Giulio Petrillo

Gli studenti sono tornati entusiasti dall’esperienza a New York.

Mercoledì 15 marzo sette studenti del Collegio Don Bosco di Borgomanero sono atterrati al JFK Airport di New York City, pronti a intraprendere la simulazione di lavoro alle Nazioni Unite, organizzata dall’associazione Giovani Diplomatici. Continua a leggere

Oltre 150 partecipanti alla “serata country” organizzata dagli studenti del Don Bosco

Gli studenti stanno autofinanziando i loro scambi culturali con coetanei della Finlandia e di Madrid.

Gli scambi internazionali, con studenti tedeschi, scandinavi e spagnoli, sono da molti anni parte integrante della proposta formativa del Don Bosco. Permettono di maturare la consapevolezza di Continua a leggere

Country Night @ Don Bosco

Dinner at 7:30

Beans & Pasta, Corn bread & Apple Pie

Listen to live Music with No Wheels and learn to Line Dance!

See more: Country Night 17_3

Don Luigi Ciotti, lezione di impegno e di libertà

Ha partecipato ai festeggiamenti per Don Bosco anche don Renato Sacco, coordinatore nazionale di Pax Christi.

«Riempite la vita di vita!», don Luigi Ciotti ha esortato con queste parole appassionate i giovani studenti del Don Bosco, mercoledì 1 febbraio. «Non chiudetevi in recinti – ha continuato don Ciotti – andate con coraggio e fede Continua a leggere

Recuperare le lacune, valorizzare le eccellenze: settimana di approfondimenti

La didattica è stata reimpostata secondo la formula delle “classi aperte”.

La buona scuola deve, nel contempo, sostenere gli studenti in difficoltà offrendo strumenti per il recupero delle lacune, con l’obiettivo di essere il più possibile inclusiva, e valorizzare gli studenti che hanno desiderio e competenze per approfondire al di là del programma ordinario di studi. In breve, la buona scuola, deve saper offrire proposte Continua a leggere